Koenigsegg Jesko Absolut

Koenigsegg Jesko Absolut, il missile da 500 km/h grazie al V8 da 1600 cavalli che costa più di tre milioni di dollari Foto

  • condividi l'articolo
  • 40

Il trucco, ammesso che lo si voglia chiamare così, è lo stesso delle monoposto di Formula 1 che per andare più forte inseriscono in alcuni tratti del percorso il Drag Reduction System che agisce sull’ala posteriore e riduce il carico aerodinamico e quindi la resistenza all’avanzamento. Naturalmente nei tratti rettilinei in cui l’aderenza garantita dalla downforce conta di meno. Ora Christian von Koenigsegg, titolare dell’omonima fabbrica svedese di hypercar, si è ispirato a questo concetto ben noto agli esperti di Cx e lo ha applicato a una specifica versione della sua Jesko, la berlinetta "estrema" che raccoglie il testimone dalla Agera puntando - proprio con questa riduzione dei carichi aerodinamici - a raggiungere una velocità massima di 500 km/h e battere così il record della Agera RS.

La Koenigsegg Jesko, che prende il nome dal padre del fondatore e Ceo dell’azienda, utilizza una struttura in fibra di carbonio rivista e una carrozzeria riproprogettata in funzione della nuova ‘missione'. Nuovi anche la piattaforma elettrica e il cambio completamente riprogettato e sviluppato internamente. Questa versione Absolut - per ora un pezzo unico - dovrebbe costare ben oltre i 3 milioni di di dollari delle 125 Jesko standard programmare - ed è rifinita in Graphite Grey con accenti nel marchio Koenigsegg Tang Orange.

Nella gamma del costruttore svedese affianca la serie Attack che è entrata in produzione. «Il nome Absolut - ha detto Christian von Koenigsegg al magazine britannico Evo - deriva dal fatto che questo è il modello più veloce in assoluto che Koenigsegg farà mai». L’ auto è spinta da una versione ampiamente rivista del V8 Twin Turbo da 5 litri, con 1600 Cv di potenza e 1500 Nm di coppia massima. Resa più abitabile grazie alle modifiche alla ‘vascà in carbonio (40 mm più lunga e 22 mm più alta) la nuova Koenigsegg Jesko presenta anche una migliore rigidità torsionale grazie alla sua struttura sandwich in fibra di carbonio e alluminio. Presente anche un sistema di sterzatura delle ruote posteriori che conferisce una migliore manovrabilità alle basse velocità e agilità a velocità più elevate.

La nuova Jesko standard è in grado di sopportare oltre 1000 kg di carico aerodinamico, per effetto all’ala posteriore attiva a doppio livello montata in alto e allo splitter anteriore con prese d’aria sottoscocca attive, ma la variante a bassa resistenza - finalizzata al record di velocità - aggiunge un’estremità posteriore estesa, coperture aerodinamiche della ruota posteriore, un’altezza di marcia ridotta e la rimozione delle feritoie del passaruota anteriore e delle prese d’aria del cofano. Il risultato è un incredibile coefficiente di resistenza di 0,278 Cd (a titolo di paragone la Bugatti Chiron dichiara 0,36 Cd nella sua modalità più efficiente) ben più basso dunque anche di quello della Agera RS, cioè 0,33, che detiene l’attuale record di velocità massima per le auto stradali di produzione: media di 444.6 km/h su due passaggio con picco massimo di 457 km/h.

  • condividi l'articolo
  • 40
Lunedì 2 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento: 21-06-2022 16:55 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti