Un taxi Free Now

Free Now Group cresce ancora: nel 2019 raggiunta quota 300 milioni di corse (+120%) e 2 mld di euro di volume d'affari

di Antonino Pane
  • condividi l'articolo

La mobilità a portata di smartphone funziona. Il gruppo Free Now, la società dedicata al ride hailing nata lo scorso febbraio dalla mobility joint venture tra Bmw Group e Daimler AG, ha raggiunto a livello europeo risultati straordinari. Le corse a bordo dei diversi servizi offerti dal Gruppo Free Now hanno quasi raggiunto quota 300 milioni, con un aumento del 120% rispetto allo scorso anno. Risultati da record, che hanno generato un GMV (Gross Merchandise Volume) globale, uno dei dati finanziari più rilevanti del settore, pari a 2 miliardi di euro. Free Now Italia (ex mytaxi) oltre ad aver effettuato, lo scorso luglio, il rebrand che l’ha portata a cambiare marchio è anche riuscita a raggiungere nuovi record in aree strategiche per l'azienda, con ottime performance a livello locale. Nel 2019 nel Bel Paese, infatti, sono state effettuate a bordo di di taxi associati a Free Now oltre 3 milioni di corse, con un aumento del 41% rispetto allo scorso anno. I passeggeri sono aumentati del 40% in confronto al 2018 e sono state lanciate tre nuove città al Sud: Palermo, Catania e Cagliari, dove l’afflusso turistico, sia nazionale che internazionale, è molto alto.

 “Un anno entusiasmante per Free Now - rivela Eckart Diepenhorst, Ceo Europe. - perché abbiamo effettuato il rebrand da mytaxi ed integrato i monopattini elettrici di Hive nella nostra App, ottenendo risultati migliori rispetto allo scorso anno in tutte le aree di business. Sono estremamente orgoglioso del nostro team, che ha reso possibili questi importanti risultati, oltre che consapevole del contributo fondamentale degli oltre 100.000 tassisti che lavorano insieme a noi ogni giorno.”

Oggi Free Now  è presente in oltre 100 città di 10 Paesi in Europa, è uno dei fattori di successo che lo rende particolarmente apprezzato da chi viaggia per svago o per lavoro e già ne conosce affidabilità e facilità d’uso. Dai dati forniti dal Gruppo risulta che nel 2019 il Paese più visitato dai passeggeri italiani che usano il servizio all’estero è stato il Regno Unito, dove sono state effettuate 140.000 corse. Si è, inoltre, registrato un aumento del 51% nel numero degli utenti che utilizza l’offerta Business di Free Now, a conferma del fatto che il servizio è apprezzato anche dalle aziende, grazie a caratteristiche come il pagamento via App e l’invio in tempo reale della ricevuta tramite e-mail, che consente di tenere traccia dei costi di viaggio senza rischio di perdere le ricevute cartacee.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti nel 2019 in Italia” afferma Barbara Covili, General Manager di Free Now Italia “Abbiamo fatto tanta strada insieme ai nostri passeggeri e agli oltre 5.000 tassisti con licenza che in Italia hanno scelto la nostra piattaforma come strumento di lavoro. A dimostrazione della qualità del servizio offerto, due altri dati importanti: il tempo di attesa medio registrato nel 2019, pari a circa 4 minuti ed il punteggio medio di 4.8 su 5 stelline, assegnato dagli utenti per valutare la propria esperienza di viaggio”.

  • condividi l'articolo
Tuesday 28 January 2020 - Ultimo aggiornamento: 29-01-2020 14:09 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti