BMW R18 M

BMW R18, “Aurora” e ‘M’ per le diverse anime del big boxer. Progetti cutomizzati a firma LowRide-American Dream e Garage

  • condividi l'articolo

MILANO - Prendono il nome di R 18 Aurora e R 18 M, i due progetti basati sulla BMW R 18 che alcuni famosi customizzatori italiani hanno sviluppato con il supporto di BMW Motorrad Italia e della rete dei concessionari. Presentati al pubblico entrambi in occasione del Motor Bike Expo di Verona, la R 18 M è un progetto sviluppato da LowRide ed è stata realizzata da American Dream. La R 18 Aurora, invece, è stata invece realizzata da Garage 221 su spinta di BMW Motorrad Roma. La versione M della ‘big-boxer’ di casa Motorrad è ispirata alle versioni sportive dei modelli BMW a quattro ruote. l’idea, in questo caso, era quella di donare alla cruiser della casa dell’elica un aspetto più filante e sportivo, evitando però esagerazioni e soprattutto senza dimenticare il richiamo a linee retrò della BMW R 18. «Stabilità, interasse lungo e prontezza del megaboxer da 1800 cc istigano partenze fulminee - ha commentato Giuseppe Roncen, direttore di LowRide - e meritano, secondo noi, un aspetto sportivo e retrò, ma non troppo. Nel disegno della R 18 M si trovano suggestioni della tradizione BMW Motorrad e spunti dalle quattro ruote: M è sinonimo di Motorsport».

La realizzazione dei bozzetti è stata affidata al designer Oberdan Bezzi, mentre American Dreams ha curato l’assemblaggio e coordinato i lavori. La R 18 Aurora nasce invece dall’idea di Garage 221 e gli elementi utilizzati per le modifiche provengono tutti da altri modelli della casa madre. La sella è stata presa in prestito per intero da una BMW 1200 C del 2005, i supporti del Batwing sono stati realizzati utilizzando i supporti freccia di una BMW R 100 del 1982 e una parte di un telaietto posteriore di una BMW K75 del 1991. Persino per il colore della carrozzeria è stato preso come riferimento il codice di una BMW RT 100 del 1983, personalizzando la grafica nelle sue sfumature e nella sua intensità di tono. Completamente realizzati a mano i supporti dei parafanghi anteriori e posteriori, i supporti della sella e il braccio con il porta targa. La mascherina del radiatore olio della R 18 Aurora è invece ispirata alla calandra delle auto di BMW degli anni ‘60.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 19 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento: 10:32 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti